LA SQUADRA – TRALLALLERO GENOVESE + JASBAN

Venerdì 1 marzo ore 22:00
La Squadra – Il Trallalero Genovese
oening Jasban Acoustic – Folk Zeneise
http://lasquadradigenova.it/
https://www.youtube.com/watch?v=B1hGTc8yu6A
https://www.youtube.com/watch?v=Nnyt_G9rpQQ
https://www.youtube.com/watch?v=yltpzXg5i8c
https://www.youtube.com/watch?v=YSynLsyWID0
ingresso 8e con tessera arci

Nei primi anni ’90 Edward Neill, etnomusicologo di fama internazionale ed esperto ricercatore di testimonianze della tradizione popolare, introduce in Francia una formazione di trallalero, La Squadra della Valpolcevera, per alcuni concerti. L’apprezzamento del pubblico è tale da moltiplicare in poco tempo le richieste da parte degli organizzatori francesi. Serve quindi un gruppo disponibile a viaggi e tour di diversi giorni, pratica alla quale nessuna delle formazioni esistenti può adeguarsi. Viene quindi costituita “La Squadra” con elementi selezionati ad hoc per disponibilità e capacità vocali e con lo scopo prevalente di esibirsi fuori dal territorio ligure.
E’ di “Anita Productions”, affermata agenzia francese di booking e in particolare della direttrice Odile Meynadier, la scoperta delle potenzialità del Trallalero. Anita Production apre le porte a esibizioni sui palcoscenici più importanti d’Europa al fianco dei grandi artisti della musica di tradizione e della World Music.
Genova, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Milano, Parigi, Roma (Auditorium), Vienna (Wiener Konzerthaus), Lubiana sono pochi esempi di luoghi dove “La Squadra” si è esibita in oltre 400 concerti ricevendo ovunque unanime consenso.
Ha inoltre realizzato dirette radiofoniche in RAI (studi di Torino), Radio France, Radio Popolare.
La particolare e prevalente attività all’estero ha indotto i fondatori a utilizzare solo la denominazione di “La Squadra”, contrariamente all’uso comune di abbinare un secondo attributo per lo più riferito a rioni o paesi d’origine. Nel tempo il gruppo ha conservato la pratica selettiva originaria, continuando a perfezionare lo stile espressivo, l’intonazione e l’organizzazione armonica per esecuzioni fondate su timbro, ritmo e suono, tre chiavi offerte all’ascoltatore per entrare nel misterioso mondo del Trallalero, ora conosciuto anche dal grande pubblico internazionale proprio grazie a questa formazione.

Claudio Valente – contralto
Matteo Merli – tenore
Pepi Zacchetti – baritono
Fabrizio Parodi – voce chitarra
Angelo Asborno – basso
Franco Sacchi – basso
Ivo Domenichella – basso
Yuri Domenichella – basso

————————————–

Il trallalero genovese è un genere di canto tradizionale a più voci che si esegue senza accompagnamento di strumenti. È realizzato da un gruppo di voci maschili (canterini) che si aggregano in formazioni chiamate squadre. Il numero dei componenti varia da otto (numero ideale) a dodici-tredici elementi. Ogni squadra è formata da quattro solisti e un gruppo di bassi. Le voci soliste sono: il contralto (o contraeto), il tenore (o primmo), il baritono (o controbasso) e la chitarra vocale (a chitära).

Non esistono partiture scritte, anche se lo studio assiduo durante le prove riduce l’improvvisazione esecutiva al minimo, per cui si potrebbe parlare di una partitura insegnata, imparata e tramandata oralmente.