THE SOAP GIRLS + WIDE HIPS 69 + MGZ DJ SET

Sabato 28 settembre ore 22:00
The SoapGirls live + * Wide Hips 69 * live
Dopo i concerti e fino a molto tardi: MGZ da Burulandia con il suo DjSet Alieno quasi Umano! Evviva! Evviva!
https://www.youtube.com/watch?v=YFmVFCPtZBk
https://www.youtube.com/watch?v=A2Di2o0fWy4
https://www.youtube.com/watch?v=PFQyhp1FpA0
https://www.youtube.com/watch?v=E-eQ610UiNI
ingresso 5e con tessera arci

The SoapGirls
Due musiciste pop cresciute a Cape Town che abbandonano un contratto con una major discografica e per inseguire il sogno rock ’n’ roll di una vita on the road. Buttano chitarre e rossetti in una Station Wagon e si lanciano in una spericolata avventura in Europa, che le porterà ad attraversare il vecchio continente in lungo e in largo, dai pub più loschi della Gran Bretagna alle vaste distese dell’Europa meridionale. Le due belle sorelle Mie e Mille, nate in Francia ma cresciute in Sudafrica, hanno mosso i primi passi nell’industria discografica a soli otto anni, diventando in breve tempo un conosciuto duo di bambine prodigio, che le ha portate a un contratto discografico con Universal all’età di soli dodici anni, con la quale ottengono 5 brani in top 10 e centinaia di migliaia di visualizzazioni su youtube. Nel 2015, poco più che ventenni, hanno deciso di abbandonare la carriera pop per lanciarsi in un’avventura on the road, che le ha portate nel circuito underground del Regno Unito, con lo spettacolo rivistato in chiave pop punk abbinato a una presenza scenica mozzafiato e a una serie di numeri da cabaret e interazione con il pubblico, per uno show divertentissimo che non assomiglia a nulla visto in Italia finora.

———————————–

Le * Wide Hips 69 * , abruzzesi, con Cristina alla voce, Lorena alla chitarra, Daniela al basso e Gabriele alla batteria, suonano per attitudine, trasferendo nei loro strumenti i diversi background musicali dei componenti della band e accomunati dal garage e dal punk, anche se non rigidamente relegati nel genere:venature di soul, riff di detroitiana memoria e rock&roll sono onnipresenti nei loro brani.

Il live è la loro dimensione migliore: l’autoironia, la carica fisica,il volume sostenuto ed il convolgimento del pubblico sono le compomenti che più le rappresentano, insieme al trasporto con il quale cantano i loro testi; “explcit lyrics” nei quali spesso fanno considerazioni su ciò che gli accade intorno senza ricamarci tanto sopra.
Questa attitudine le ha portate ad esibirsi in oltre 150 concerti, in Italia ed all’estero, ed aprendo concerti di innumerevoli artisti (Fuzztones, Hell’s Shovel,Dirty Fences Kamikaze Queens, the Adel’s, The Bone Machine, Baraldi & Zamboni, Nekromantics, The Rippers, Christine Play’s Viola, Tito & The Brainsuckers, Digos Goat, Wild Weekend, The Fiftyniners,Gli Illumitati ed altri).
Sono apparse, interpretando un loro brano, nel cortometraggio “Giallo Artistico” del regista Andrea Malandra, ispirato al personaggio Zanardi di A. Pazienza.

Il primo cd autoprodotto nel 2011 è “Live Fat, Die Drunk”, contenente brani inediti e rivisitazioni di cover, brani presenti in varie compilation (Women do it better, 2012, All you need is Punk Vol. IV, Schiamazzi, nel 2013). Dal 2014 sono entrate a far parte nella famiglia di Area Pirata Records,con la produzione di “Menopause”, live in studio (2014): brani veloci che virano verso il punk con riferimenti al garage ed al soul. Il 2017 è la volta di “The Gang Bang Theory”,uscito in ottobre: la formula è quella già rodata del live in studio, ma stavolta stampato in vinile, con un sapiente missaggio che ne risalta la potenza, con un suono ben riconoscibile ed arricchito di influenze musicali, sempre con quella vena di ironia che le contraddistingue.