FRED WESLEY AND THE NEW JB’S // RIVIERA JAZZ & BLUES FESTIVAL – FINALE LIGURE

Sabato 30 luglio ore 21.00 – Piazza San Giovanni Battista – Finale Ligure
Fred Wesley & The New JBs (USA) – Riviera Jazz & Blues Festival 2022
«We speak of love and happiness: for me, happiness is Fred Wesley playing his horn.» James Brown
https://youtu.be/JzLhxY9zn8I
https://youtube.com/playlist…
ingresso gratuito

Allé! Ecco la sesta edizione del Festival completamente GRATUITO che allieterà l’ estate della Riviera con 6 concerti incredibili ed imperdibili, resi possibili da diversi Comuni della Provincia di Savona, dalla Fondazione Agostino De Mari e da Coop Liguria.
Si incomincia con una leggenda vivente. Allè!

Ecco gli altri concerti:

Venerdì 5 agosto, The Don Diego Trio (ITA) live @ Comune Di Vado Ligure – Giardino di Villa Groppallo
Sabato 6 agosto, OoopopoiooO (ITA) live @ Vado Ligure – Giardino di Villa Groppallo
Sabato 13 agosto, Afriquoi (UK) unica data in Italia live @ Savona – Piazza del Santuario
Giovedì 18 agosto, The Buttshakers (FR/USA) live @ Città di Varazze – Piazza Nello Bovani
Venerdì 26 agosto, Cykada (UK) unica data in Italia live @ Albissola Marina Turismo – Parco Faraggiana

Fred Wesley incomincia a suonare dal vivo ancora studente nella prima metà degli anni 60 andando in tour con Ike e Tina Turner, dopodiché inizia il suo lungo sodalizio con James Brown suonando in brani leggendari tipo ” It’s a Man’s Man’s Man’s World”, “Sex Machine”, “Say it Loud – I’m Black and I’m Proud” e anche come coautore di alcuni brani, “Hot Pants” per esempio. Negli anni ’70 è band leader e direttore musicale del gruppo di James Brown, The J.B.’s, componendo ed arrangiando in prima persona per la band e spingendo il funk e il soul verso suoni più elettronici.
Nel 1975 lascia i J.B.’s per collaborare con George Clinton Parliament / Funkadelic, a questo proposito per esempio lo troviamo in primissima fila in un altro capolavoro della black music ” Mothership Connection” quinto album dei Parliament. Nel 1978 si unisce all’orchestra di Count Basie, ampliando il suo orizzonte artistico al jazz e negli anni 80 continua a registrare ed arrangiare per artisti del calibro di Curtis Mayfield, Barry White, Earth Wind & Fire. Negli anni 90 escono i suoi primi ottimi dischi solisti e si unisce insieme a Maceo Parker e Per Wee Ellis ( storica sezione fiati di James Brown ) ma anche altri mega tipo Bootsy Collins sotto il nome di The JB Horns.
Ha collaborato e continua a collaborare con tantissimi altri artisti, dai Red Hot Chili Peppers a Dr John, dai De La Soul a Fatboy Slim, Ray Charles,Van Morrison, Lionel Hampton, Jay-Z e Kanye West, Lettuce, Albert King, Dj Logic…
Se volete saperne di più nel 2002 Wesley ha scritto una autobiografia intitolata Hit Me, Fred: Recollections of a Sideman.
Tutto ciò e molto altro gli è valso l’ appellativo di Architetto del Funk
E non dimentichiamo le prime battute che pronuncia James Brown nel brano Damn Right I Am Somebody dall’omonimo disco del 1974 licenziato a nome Fred Wesley and The JB’s
«We speak of love and happiness: for me, happiness is Fred Wesley playing his horn…»
Sarà un concerto incredibile che vogliamo dedicare a Claudio