ONEIDA

Sabato 18 marzo ore 22.00
ONEIDA

https://www.youtube.com/watch?v=N55vu4G8nSw
https://www.youtube.com/watch?v=jnZ3I9GHp4M
https://www.youtube.com/watch?v=OJWl1XSNT1Q
Gli Oneida sono un faro dell’esplorazione musicale e per questo si guadagnano uno status quasi leggendario nella scena newyorkese, ampliando i limiti di ciò che significa essere una rock band.
Apertura porte ore 21:00 – Possibilità di cenare con le nostre specialità
Inizio concerto ore 21:30
ingresso 17e con tessera arci – under 25 ingresso 12e con tessera arci
Biglietti On Line: https://www.musicglue.com/circolo-raindogs-house

Gli Oneida hanno origine a New York nel 1997 grazie all’incontro tra Bobby Matador (tastiera), Hanoio Jane (basso e chitarra), Kid Millions (batteria), Papa Crazy (voce e chitarra), Shahin Motia (chitarra) e Barry London (sintetizzatore ed effetti).
Gli Oneida fanno il loro debutto sulla scena musicale americana con A Place Called El Shaddai’s nel 1997, a cui segue nel 1999 Enemy Hogs, album dalle chiare sonorità post-punk che mette in risalto la loro spiccata capacità di catturare l’essenza di una performance dal vivo anche in studio di registrazione.
I primi anni del 2000 sono un periodo molto prolifico per la band di Brooklyn. Pubblicano in rapida successione, Come on Everybody Let’s Rock (2000), l’ultimo album con la voce di Papa Crazy Anthem of the Moon (2001), Each One Teach One (2002), Secret Wars (2003), l’ambizioso The Wedding (2005) in cui la band ingaggia degli archi per completare le melodie, e Happy New Year (2006).
Nel 2008 gli Oneida lanciano il loro nuovo progetto, una trilogia di dischi. Il primo volume, Preteen Weaponry, viene rilasciato nel 2008, seguito da Rated O nel 2009 e Absolute II nel 2011 a chiudere l’ambizioso progetto. A distanza di un anno tornano in studio di registrazione per il loro decimo lavoro A List of the Burning Mountains del 2012.
Dal 2015 iniziano a lavorare con il compositore post-minimalista Rhys Chatman con cui scrivono e producono What’s Your Sign? del 2016. A due anni di distanza tornano alla ribalta con Romance, uscito per Joyful Noise. L’album è un nuovo traguardo per l’introspezione della band e presenta un’immediata consapevolezza della direzione della loro carriera, quasi come se il disco fosse un manifesto della loro volontà di sperimentazione.
Gli oneida vivono al confine tra il mondo punk/psicologico/rock di New York e il mondo dell’arte/sperimentale, suonando in svariati rock club e in sedi d’istituzioni culturali di prim’ordine, tra cui il Guggenheim, il MoMA PS1, l’ICA London, il MassMOCA e il Museo d’Arte di Knoxville. La band è nota per le estese esibizioni di improvvisazione dal vivo, collaborando sul palco con Mike Watt, membri di Flaming Lips, Portishead, Boredoms, Yo La Tengo, Dead C, Godspeed You! Black Emperor e molti altri. I cinque Oneida si destreggiano tra un’ampia varietà di altri progetti musicali. Il batterista Kid Millions ha suonato con gli Spiritualized, Royal Trux e Boredoms e pubblica composizioni soliste sia a nome suo che sotto nickname Man Forever. Shahin Motia ha fondato il noise-punk degli Ex Models e attualmente suona nei Knyfe Hyts. Kid e Fat Bobby si esibiscono e pubblicano musica sotto il nome di People of the North, e Bobby ha una band chiamata New Pope.