HOME

Mercoledì 10 Agosto ore 19.00
Biancoparty #6 w/ El Profe + Tommy HiFi + Ale Eazy djset

ingresso gratuito con tessera arci

Alle! Che il Biancoparty abbia inizio!
Con l’ arrivo della bella stagione, è doveroso tornare alle sane e piacevoli abitudini. Quindi tutti i mercoledì di luglio e agosto sarà tempo di #Biancoparty, dall’ ora dell’ aperitivo in avanti, sulla bella terrazza, per spezzare la settimana con un momento di meritato relax, insieme a tanti amici, ottima selezione musicale da parte dei nostri super dj, birre ghiacciate e spruzzate di soda! Specialità di questa sera, muscolata imperiale o alternativa veggie e bei gotti di rosé ghiacciato che si pensa di non fare torto a nessuno!
Ci vediamo mercoledì. Vigorosi!

Artwork by Samuele Puppo

Sabato 13 Agosto 2022 ore 21.00 – Piazza del Santuario – Savona
Afriquoi (UK) – Riviera Jazz & Blues Festival 2022

https://youtu.be/Q-ChfS0FHyo
https://youtu.be/95IX0GiCFcY
https://youtu.be/faz111rdweI
ingresso gratuito

A Savona, nella meravigliosa Piazza del Santuario, incontreremo i londinesi Afriquoi, una tra le più esaltanti realtà della scena underground, che fondono in modo unico musica africana ed elettronica. Uno spettacolo potente ed originale, suonato dal vivo da 5 elementi che combinano kora gambiana, chitarra congolese e diversi stili di percussioni con musica elettronica che attinge dall’ house, hiphop, soul, jungle e jazz per creare qualcosa di assolutamente unico.

Gli Afriquoi suonano musica da ballo africana, una fusione tra il virtuosismo della chitarra congolese, della kora gambiana con intuizioni jazz e la sensibilità elettronica britannica per creare musica nuova e gioiosa con un piede nel clubbing, dedicata ad una nuova generazione di appassionati di buona musica originale. Di base a Londra, gli Afriquoi sono un supergruppo afro britannico, dove ogni musicista è leader di un’altra band. Con membri originari dell’Africa, dei Caraibi e del Regno Unito, Afriquoi è la vera musica fusion nel miglior senso della parola, che riunisce una vasta conoscenza musicale, cultura ed esperienza di vita. Si sono formati nel 2011 dal melting pot culturale di Londra creandosi una base di fan in tutto il mondo. Il loro classico afro house “Kudaushe” è diventato uno dei preferiti nei club di tutto il pianeta, sono stati in tournée in tutta Europa, con un’enorme folla che cantava le loro canzoni sui palchi principali di Glastonbury, WOMAD, Dimensions, Fusion, Boomtown, Shambala , Bestival, Secret Garden Party e Olimpiadi di Londra del 2012. L’album di debutto “Kolaba” è stato pubblicato l’11 settembre 2015 su Wormfood Records, seguito da “Abobo Nation Part 1” a maggio 2016 e “Starship/Can I Know You” (con ospiti l’acclamato sassofonista jazz Shabaka Hutchings) a maggio 2017.A giugno 2020 sono usciti con il grandioso nuovo EP : ” Time is a Gift Which We Share All the Time’ “!

Giovedí 18 agosto, ore 21.00 – Piazza Nello Bovani – Varazze
The Buttshakers – Riviera Jazz & Blues Festival 2022

https://youtu.be/Y5gH48lI5co
https://youtu.be/ACpgHNTjD8g
https://youtu.be/QlM3fIahk-Q
Ingresso gratuito

Allé! Ecco la sesta edizione del Festival completamente GRATUITO che allieterà l’ estate della Riviera con 6 concerti incredibili ed imperdibili, resi possibili da diversi Comuni della Provincia di Savona, dalla Fondazione Agostino De Mari e da Coop Liguria .

A Varazze arrivano The Buttshakers la band francese animata da una passione ardente per il Soul. La band guidata dalla carismatica voce della cantante americana Ciara Thompson, si è fatta strada grazie al suo modo appassionato di fare musica, a tratti irruento: i giradischi fumano al calore vibrante dei loro dischi, il dancefloor si infiamma con il loro groove esplosivo!

Quella dei Buttshakers è soul music viscerale, viziosa e prorompente come la voce e l’immagine di Ciara Thompson. Se il primo lavoro discografico ‘Night Shift’ è stato il rabbioso esordio di una band giovane, il secondo album ‘Sweet Rewards’ (2018 – Underdog Rec.) è un sogno soul a occhi aperti, un album prodotto e suonato in modo ineccepibile e composto pensando alla potenza dell’ugola di Ciara, che segna una svolta nella carriera della band e un cambio di direzione dopo il soul-garage-rock degli esordi. Da questa visione romantica del soul di “Sweet Rewards”, il nuovo album “Arcadia” (2021 – Underdog Rec.) in uscita a fine 2021 esplora il lato più consapevole e impegnato della musica afroamericana degli anni ’70, ispirata ai dischi di Gil Scott-Heron, Marvin Gaye o Curtis Mayfield. Arcadia rappresenta quel paesaggio idilliaco descritto da Virgilio che vuole essere un traguardo felice da raggiungere piuttosto che una fuga dalla realtà. E’ il luogo dell’unità, della resilienza. E’ un album in cui l’atto creativo è influenzato dalla vita politica e dalle tensioni sociali, ma vuole essere un grido viscerale di speranza, forte, appassionato ma al tempo stesso raffinato e delicato. Un lavoro in cui i Buttshakers dimostrano di aver trovato un solido equilibrio tra soul music e le sue radici: una sintesi perfetta di blues, rhythm and blues e funk! Arcadia è un caleidoscopio di suoni in cui tutta la band si esprime pienamente, dalla voce ruggente di Ciara, al groove micidiale della ritmica e della sezione fiati, al suono trascinante della chitarra. E’ l’album della maturità dopo 10 anni di attività, espressione pura dell’audacia compositiva raggiunta, e dello spirito autentico del soul: la speranza dopo la lotta, la luce dopo la paura. Anche nei momenti più oscuri e difficili dell’umanità, la musica soul ha sempre gridato al mondo che un giorno migliore verrà presto. Una filosofia su cui si è sempre basata la vita della band in questi 10 anni fedele al principio che chi ascolta la loro musica ne deve rimanere travolto in danze che accendono il fuoco della passione.
I Buttshakers dal vivo hanno groove da vendere, e un suono potente capace di reggere il confronto con le grandi orchestre soul americane. La band è composta da 6 elementi affiatati voce, chitarra, batteria, basso, trombone, sassofono, che danno vita ad uno spettacolo travolgente. Ciara Thompson non è più una semplice ragazza di St. Louis (Missouri) cresciuta ascoltando standard jazz e classici del blues, ma una front woman capace di trascinare le leggendarie performance della sua band!


ALCUNE REGOLE
Ciao Amici, come ben sapete, dopo un travaglio lungo quasi due anni, finalmente le regole sembrano andare verso un progressivo stato di distensione. Al momento non c’è bisogno di green pass, nessun tampone, nessun foglio presenze da firmare. Portate con voi una mascherina ffp2 ed è fatta! Ci vediamo ai concerti, magari con una fresca birretta da gustare!