HOME

Martedì 14 febbraio ore 22:00
Sarathy Korwar Trio
ingresso 12e con tessera arci
https://www.youtube.com/watch?v=krJvr4AfOJA&t
https://www.youtube.com/watch?v=NM0wiaUXnLs
https://www.youtube.com/watch?v=tD5GSv_GNLE
https://www.youtube.com/watch?v=4lC9oCx4tCg
Nato negli Stati Uniti, cresciuto in India ed attualmente residente a Londra. E’ un cammino esistenziale in bilico tra tre continenti quello intrapreso dal talentuoso compositore, suonatore di tabla e percussionista Sarathy Korwar. I suoi mentori sono Four Tet, Floating Points e Gilles Peterson ed è uno dei primi giovani musicisti supportato dalla Steve Reid Foundation. Grazie ad una joint venture con la label Ninja Tune, Sarathy fa capolino sul mercato discografico con il suo album d’esordio “Day to day”, fondendo lo stile devozionale dei canti sacri, i battiti tribali della poliritmica africana, linguaggio shawili, jazz e persino trame elettro. Non resta quindi che lasciarsi andare in questo ascolto avvolgente facendosi trasportare altrove, al di là dei confini fisici, come dei veri migranti delle sette note. Lui in fondo migrante lo è davvero.

 

 

Venerdì 17 Febbraio ore 22
ingresso libero con tessera arci
Torna l’appuntamento sportivo , il torneo di freccette targato Raindogs House, ad iscrizione gratuita e ad eliminazione diretta. Premi in buoni per ingressi gratuiti ai concerti! Il gioco è quello classico dei pub irlandesi, 3 freccette a testa con partenza dai 301, vince chi per primo arriva a zero! Buon allenamento e che vinca il migliore!!

 

 

Sabato 18 Febbraio ore 22:00
Bob Log III + Oh Lazarus + Nasso Dj Set
ingresso 10e con tessera arci
https://www.youtube.com/watch?v=qA3YJjRikkA
https://www.youtube.com/watch?v=nUsCWMYQ_5Y&t=528s
https://www.youtube.com/watch?v=CtoN8z14F0A
Bob Log III è una one man band che suona blues e canta di tette e fare festa – e si è conquistato le lodi di Tom Waits.
E’ un’istituzione nel mondo delle one-man-band. Passa sei mesi all’anno in tour e gira tutto il mondo, Australia, Giappone, Americhe, Europa, armato di una chitarra slide, un casco con una cornetta del telefono incorporata che gli copre il volto e una collezione di tute da Elvis Presley; i suoi live sono delirio puro a base di schitarrate infuocate, palloncini e crowdsurfing su un canotto. Vi basta? Se la risposta è no, aspettate di vedere questo cavaliere blues punk chiamare qualche fanciulla dalle prime file, farla sedere sulle ginocchia e dare inizio alla “Boob dance”! In apertura gli Oh Lazarus con la loro miscela di Old Time Music, Gospel, Delta Blues e Trad Jazz. In chiusura si continuano a muovere le chiappe con la Juke Joint Selection di Dj Nasso!