HOME

Mercoledí 19 giugno ore 19.00
Biancoparty #5 w MGZ + Frank Siccardi dj set

Allé! Due eccellenze savonesi ad alternarsi in consolle dall’ora dell’aperitivo in terrazza fino a tardi
Buruuuu!

Con l’ arrivo della bella stagione, è doveroso tornare alle sane e piacevoli abitudini. Quest’ anno i #biancoparty iniziano mercoledì 22 maggio e ci terranno compagnia fino a fine giugno, dall’ ora dell’ aperitivo in avanti, sulla bella terrazza, per spezzare la settimana con un momento di meritato relax, insieme a tanti amici, ottima selezione musicale da parte di grandi Dj, birre ghiacciate, vinelli belli freschi, spruzzate di soda e il nostro pettinato piattino aperitivico.

Ci vediamo tutti mercoledì. Vigorosi!

Venerdì 21 giugno ore 22.00
A Grateful Dead Celebration w/ Magnolia feat. Radoslav Lorkovic

https://youtube.com/@gratefuldead
https://www.ondarock.it/rockedintorni/gratefuldead.htm
Apertura porte ore 21:00 – Inizio concerto ore 22:00
ingresso Up To You! con tessera arci

I Magnolia ( Zac, Nicola, Sem, 3K, Davide e Nicola ) interpretano la musica popolare nord americana ai tempi della contestazione libertaria e delle esperienze psichedeliche collettive. A dargli manforte in questo lungo e meraviglioso viaggio tanti amici del Rain e un ospite d’eccezione, Radoslav Lorkovic, pianista straordinario e fisarmonicista eccelso, già al fianco tra gli altri di Odetta e Jimmy La Fave, in possesso di un ampissimo scenario musicale grazie alla sua moltitudine di influenze e stili che vanno dalla classica al jazz, dal blues al boogie-woogie e dal country al folk. Il punto di svolta nella vita di Radoslav però è uno show dei Grateful Dead a cui assiste. Lui e l’amico Phil comprano subito degli strumenti, una chitarra Gibson SG ed un amplificatore, la chitarra è per Phil, Radoslav invece suona un piccolo pianoforte verticale nel salotto di casa sua e presto imparano a memoria il disco The Grateful Dead Europe 72, un triplo album live!

I Grateful Dead sono stati un gruppo musicale rock statunitense. Furono tra gli artisti chiave della cosiddetta Summer of Love.
Nati alla metà degli anni Sessanta, furono fra gli artisti fondamentali della storia di quello che veniva chiamato acid rock o rock psichedelico.Divennero celebri per il loro stile eclettico, che univa elementi di rock, folk, bluegrass, blues, country e jazz e dal vivo era caratterizzato da interminabili e lisergiche improvvisazioni modali. Dalla metà degli anni settanta attorno ai Grateful Dead nacque una sorta di “culto”; alcuni loro fan, chiamati Deadhead, seguirono il gruppo in concerto per anni, vivendo di fatto come nomadi in onore della loro “devozione” verso “The Dead”.